Home Page | Mappa del sitoInformazioni | Avvertenze

 
  Sei su Campane di Troia
 

    Le campane di s. Vincenzo Martire

    Dall’inventario di S. Vincenzo, contenuto nel notamento di consegna del 14 novembre 1832 (Arch. Vescovile, Visite Pastorali, cont.11) risultano "una campana, ed un campanello, dei quali la campana è rotta". Di seguito lo stesso documento attesta che, quando alla morte del Curato D. Carloantonio Tricarico la chiesa passò al Vic. Curato Majelli, "la campana che dicesi rotta fu rinnovata".

    La vecchia campana

    La chiesa di S. Vincenzo Martire, fino al 1949, possedeva nel suo piccolo campanile "a vela" una sola campana (quasi sicuramente quella fatta rifondere dal Curato Majelli, cfr.sopra) dalle seguenti caratteristiche:

    Nome: S. Vincenzo Martire

    Suono: dolce

    Diametro: 0.55 m

    Altezza (escluso il ceppo): 0.55 m

    Peso: 110 Kg ca.

    Scritte: Antonio Ripandelli di S. Angelo dei Lombardi (fonditore)

    Data di fusione :1838

    Immagini e fregi : S. Vincenzo Martire e lo stemma del Capitolo Cattedrale di Troia (l’agnello con bandiera)

    L’attuale concerto

    L’inaugurazione delle nuove campane di S. Vincenzo il 28 aprile 1950. Appena dietro i due bronzi, da sinistra a destra, Mons. Mario Maitilasso e i padrini Valeria e Vittorio Antinozzi, Concettina e Giuseppe Beccia.

    Nel 1950 i parrocchiani raccolsero per il paese offerte in denaro, oggetti di rame e gioielli d’oro per la fusione di due nuove campane da aggiungere a quella già preesistente. La realizzazione dei due nuovi bronzi venne affidata alla fonderia Giustozzi Nicola e figlio di Trani. Le campane furono benedette il 28 aprile 1950, in occasione della festa dell’Incoronata, da Mons. Domenico Marziale, delegato del Vescovo di Troia e Foggia Fortunato M. Farina, ed ebbero come padrini, quella grande i Signori Concettina e Giuseppe Beccia, e la piccola il Signor Vittorio Antinozzi con la sua nipotina Valeria. I nuovi bronzi vennero issati sul vecchio campanile della chiesa di S. Leonardo (oggi Sala Manzoni), attigua a S. Vincenzo, ma poiché la torre era piccola e bassa, il loro suono non si diffondeva lontano. Così fu costruita una torre campanaria più grande ed alta al lato sinistro della chiesa di S. Vincenzo, che sorregge ancora oggi i due succitati bronzi oltre ad una campana ricavata nel 1963 dalla rifusione dell’antico bronzo del 1838, identica per dimensioni, intonazione e peso alla campana piccola del 1950 . L’attuale concerto, del peso complessivo di circa 280 Kg, è di seguito descritto in ordine di grandezza crescente e tra parentesi è indicata la collocazione di ciascuna campana sulla torre :

    CAMPANA TERZA (verso mattina)

    Diametro: 0.47 m

    Altezza (escluso il ceppo): 0.40 m

    Peso: 70 Kg ca.

    Scritte: 1950, (sotto la data, nel marchio della fonderia di forma ovale) Giustozzi Nicola + e + figlio + Fonderia - Trani

    Immagini e fregi : ampia decorazione con foglie d’acanto alternate a festoni di fiori

    Padrini: Valeria e Vittorio Antinozzi

    Questa campana suona a distesa tutte le mattine alle ore 7.30 e tutte le sere, d’estate alle ore 18.30 e d’inverno alle 17.30.

    CAMPANA SECONDA (verso meridione)

    Diametro: 0.47 m (circonferenza 1.50 m)

    Altezza (escluso il ceppo): 0.40 m

    Peso: 70 Kg ca.

    Scritte: (in alto) Fonderia Campane + Giustozzi Trani 1963

    Data di fusione : questa è la rifusione della antica campana del 1838, eseguita nel 1963 presso la fonderia Giustozzi Nicola e figlio Trani

    Fonditore : Giustozzi Nicola e figlio Trani

    Immagini e fregi : greca di foglie alla bocca, figure di Santi

    S. Vincenzo – La campana terza e suo particolare con la data 1950 ed il marchio della Fonderia Giustozzi.

    CAMPANA PRIMA (verso sera)

    Diametro: 0.60 m

    Altezza (escluso il ceppo): 0.50 m

    Peso: 140 Kg ca.

    Scritte: Hoc sumptibus suis adiuvantibus curatoribus pro esto Virginis Incoronatae oeus Cristiana huius jurisdicionis operaia fecit + A.D. MCML

    Questa iscrizione, nella settima e decima parola, presenta degli errori dovuti a chi applicò le lettere in cera sulla falsa campana. La dicitura corretta, come confermato dal Can. Mons. Mario Maitilasso, parroco di S. Vincenzo quando fu fusa la campana, sarebbe dovuta essere la seguente: Hoc sumptibus suis adiuvantibus curatoribus pro festo Virginis Incoronatae plebs Cristiana huius jurisdicionis operaia fecit + A.D. MCML (Trad. Questo bronzo a sue spese con l’ausilio dei curatori la comunità Cristiana di questa giurisdizione operaia fece per la festa della Vergine Incoronata + Anno del Signore 1950)

    Immagini e fregi : Madonna Incoronata, festoni sotto la scritta, vasi di fiori

    Padrini: Concettina e Giuseppe Beccia

    Le campane prima, seconda e terza suonano a distesa in un unico concerto alle ore 7.30 e 9.30 della domenica e delle altre festività (mezz’ora prima delle messe) ed in occasione della processione del simulacro della Madonna Incoronata l’ultima domenica di aprile. Per il suono "a morto" rintoccano con i martelli, lentamente una dopo l’altra in quest’ordine le campane terza, seconda e prima.

    S. Vincenzo – La campana prima fusa nel 1950.

    S. Vincenzo – La campana seconda ricavata nel 1963 dalla rifusione della vecchia campana del 1838.

     

    S. Vincenzo – Particolare delle decorazioni alla bocca della campana seconda.

    S. Vincenzo – Panorama che si gode dalla torre campanaria.

    S. Vincenzo - La Cattedrale vista dalla torre campanaria .


 
 Presentazione Autore| Introduzione |Avvertenze  

Copyright © Campane di Troia 2005.Tutti i diritti sono riservati

Elenco Principale dei Collegamenti

Autore

Presentazione

Presentazione dell'autore

Sulla storia delle campane

Fonditori di Campane per Troia

Introduzione

Itinerario

Sant'Anna

San Francesco

San Basilio Magno

San Giovanni al mercato

Cattedrale

Addolorata

San Giovanni di Dio

Annunziata

Buona Morte

San Vincenzo Martire

Mediatrice

San Domenico

Santa Croce

San Bernardino

San Secondino

S.Maria del Carmine in Giardinetto

Museo Civico

Novità

Scheda

Glossario

Fonti

Indice Generale o Mappa

Bibliografia

 

Indice di capitolo

Torna alla Home Page

Torna a Scheda Campane

Torna all' Introduzione

Torna a Indice Generale o Mappa

Torna a Presentazione Autore